Porta blindata, gradi di sicurezza e come sceglierla.

La casa in cui viviamo è il nostro spazio intimo e privato, dove vogliamo e dobbiamo sentirci al sicuro. Per proteggerci dall’intrusione di estranei sarebbe opportuno rinforzare i punti di accesso, facilmente raggiungibili, es. finestre al primo piano e/o porte d’ingresso.

Porta blindata, gradi di sicurezza e come sceglierla.

Per poter scegliere una porta blindata è bene conoscere alcuni importanti fattori.
Il team dell’Officina Spina offre tutta la consulenza e la guida adeguata per l’acquisto e montaggio.

La porta blindata è composta da una serie di parti:

• dal controtelaio (detto anche falso telaio), cioè la congiuntura fra il muro e il vero telaio della porta: è composto da acciaio presso piegato e viene fissato con zanche molto robuste cementate alla muratura.

• dal telaio  composto da acciaio presso piegato. Il telaio è uno degli elementi più importanti delle porte blindate, in quanto unisce anta e controtelaio e forma un unico corpo che si unisce al muro.

• dalle cerniere in acciaio che vengono inserite fra l’anta ed il telaio e messa sul lato opposto della serratura. Permettono di supportare e ruotare l’anta per la sua apertura.

• dalla serratura che costituisce l’elemento fondamentale della porta blindata poiché è il componente che ne permette la chiusura e l’apertura. Le serrature europee di ultima generazione sono dotate di chiavi piatte e codificate, di un cilindro europeo e protette da un defender(
una borchia in acciaio temperato, anti trapano e anti strappo, che protegge sia la serratura che il cilindro dai tentativi di effrazione).

• dalla scocca, ovvero l’elemento mobile della porta, su di essa sono installati la serratura, i rostri posteriori di chiusura e le cerniere. La scocca è realizzata con una lamiera in acciaio zincato su cui vengono saldati omega di rinforzo, verticali e orizzontali, per aumentare rigidità strutturale alla porta blindata.
Per migliorare le caratteristiche termo acustiche, la scocca può essere riempita con materiali isolanti quali la lana di roccia, il polistirolo e il polistirene. Nell’anta è alloggiato un secondo set di guarnizioni per migliorare la tenuta termica e all’aria

Porta blindata e livelli di sicurezza

Le porte blindate sono suddivise in livelli di sicurezza, che determinano il grado di resistenza a eventuali tentativo di effrazioni. 

Questi livelli di sicurezza sono chiamati classi antieffrazione e sono i seguenti:

  • CLASSE ANTIEFFRAZIONE 1: una porta blindata di classe 1 è dotata di un grado di antieffrazione minimo, in pratica è una porta in grado di resistere a uno scassinatore improvvisato o principiante e può essere scelta come porta caposcala di magazzini o cantine
  • CLASSE ANTIEFFRAZIONE 2: è in grado di resistere a uno scassinatore poco esperto che tenta di forzare la porta utilizzando attrezzi come coltellipiccole tenaglie o cunei, ed è indicata per essere utilizzata come porta caposcala in uffici e edifici industriali.
  • CLASSE ANTIEFFRAZIONE 3: può resistere a un ladro di una certa esperienza che utilizza anche cacciaviti o piedi di porco e può essere utilizzata come porta di appartamenti condominiali (in presenza di portoni principali o portinai).
  • CLASSE ANTIEFFRAZIONE 4: può respingere gli attacchi di scassinatori esperti, che utilizzano seghe, martelli, accette, scalpelli e trapani portatili a batteria ed è assolutamente adatta alla protezione di case indipendenti o semi-indipendentivillette, o di appartamenti condominiali con un rischio alto.
  • CLASSE ANTIEFFRAZIONE 5: è in grado di resistere ad attacchi di ladri molto esperti ed è indicata per la protezione di banche, gioiellerie, orologerie.
  • CLASSE ANTIEFFRAZIONE 6il livello di sicurezza è massimoPorte blindate in classe 6 resistono a scassinatori professionisti che utilizzano trapani, seghe a sciabola ed è adatta alla protezione di bancheorologerieambienti militari e ambasciate.

Qual è il livello di sicurezza più adatto per la tua casa?

La scelta migliore per un condominio o per una casa indipendente è una porta in classe 3 o classe 4.

Porta blindata e isolamento termico e acustico

Un parametro di scelta molto rilevante è il livello di isolamento acustico, termico e di protezione agli agenti atmosferici della porta. Queste proprietà ti consentono di vivere con il massimo comfort all’interno della tua casa. Naturalmente le proprietà di isolamento termico o acustico saranno molto più importanti per una porta collocata all’esterno e più o meno esposta agli agenti atmosferici (pioggia, vento, caldo, freddo), ma sono comunque rilevanti anche per una porta interna ad un condominio, per evitare rumori provenienti dal vicinato, spifferi, ingresso di polvere o brividi di freddo perché arriva aria fredda da sotto la porta. In riferimento ai valori di isolamento termico richiesti per ciascuna regione italiana, puoi ottenere un significativo recupero economico. 

Altre caratteristiche da considerare riguardano le diverse tipologie di serratura che è possibile scegliere. Si parte dalle serrature più semplici, con chiavi a “duplicazione protetta”, magari dotate di defender, cioè di una placca in acciaio che la copre nel punto in cui va inserita la chiave, per arrivare alla serratura con chiave elettronica e dotata di display. La serratura può essere, inoltre, provvista di telecomando, autobloccante, oppure, nei modelli più sofisticati, con sistema di riconoscimento delle impronte digitali (il cosiddetto pannello biometrico).

Gli incentivi fiscali proposti dal Governo consentono di ridurre notevolmente la spesa per un prodotto che la tecnologia rende di giorno in giorno più affidabile e performante.

La sostituzione di infissi e porte esterne finalizzate al risparmio energetico, infatti, consente di accedere alle detrazioni, fino al 50% della spesa, previste dall’Ecobonus .

Per una consulenza gratuita chiama lo 092461802 o

Leggi anche…